Restyling della grafica aziendale Viaggi Granturismo

Restyling della grafica aziendale Viaggi Granturismo

Sei per strada e all’improvviso incroci un pullman dal fondo verde chiaro metallizzato. Neanche il bisogno di pensarci, sai già che si tratta di un pullman di Viaggi Granturismo.

Storica azienda di trasporto turistico, parte integrante del Gruppo Cella (nata negli anni Settanta), Viaggi Granturismo ha deciso di distinguersi dalla concorrenza uniformando la propria flotta con un unico colore: il verde chiaro metallizzato, appunto.

Non solo. La scelta di puntare esclusivamente su veicoli delle marche più prestigiose (come Setra) denota un orientamento teso a offrire ai clienti un servizio di qualità premium.

Inoltre, Viaggi Granturismo ha voluto distinguersi con una grafica particolare, vivace e aggraziata, che viene esaltata suggestivamente dal fondo verde chiaro dei mezzi.

Di recente, l’azienda milanese ha chiesto a Pico Incentive di dare una “rinfrescata” alla propria grafica storica per darle un tocco più moderno, in linea con le ultime tendenze di graphic design e le recenti tecnologie di stampa.

Una rivisitazione della propria grafica storica, quindi, ma senza stravolgerla, mantenendo intatta la propria riconoscibilità.

 

Se mettiamo a confronto la grafica storica con quella nuova, a una prima occhiata non sembra essere cambiata molto.

Grafica storica Viaggi Granturismo
Grafica storica Viaggi Granturismo
Nuova grafica Viaggi Granturismo
Nuova grafica Viaggi Granturismo

Tuttavia delle differenze ci sono, e anche significative.

Per quanto riguarda i materiali, ad esempio, prima era quasi tutto in adesivo tagliato. La realizzazione del lavoro (produzione e applicazione) era quindi un’operazione molto complessa e richiedeva una mole di tempo notevole.

Ora invece è tutta stampa. Si possono quindi intuire tutte le conseguenze positive del caso.

Non solo. Con le nostre stampanti in nonacromia, in Pico riusciamo a ottenere dei colori che difficilmente sono riproducibili. Grazie a una sapiente calibrazione dei colori, per Viaggi Granturismo abbiamo trasformato i colori vinilici in colori Pantone.

 

Venendo alla grafica, le fasce colorate circolari al centro della fiancata, ad esempio, se prima erano divise in maniera netta ora sono state riproposte all’interno di una sfumatura.

La sfumatura caratterizza anche il restyling della lettera G al centro. Oltre al diverso font (differenza visibile dalla stanghetta orizzontale della lettera), nella grafica storica l’effetto sfumato della G era suggerito dalla presenza di alcune piccole righe, mentre nella nuova grafica queste risultano assenti e la sfumatura ha uno stile più graduale, moderno ed elegante.

I cantonali sono stati rivestiti con una sfumatura molto tenue e dolce, che riprende i colori della sfumatura centrale.

La novità più importante però riguarda il logo.

Se nella grafica storica la scritta “Viaggi” si accavallava con la scritta Granturismo e risultava pertanto poco leggibile, ora appare nettamente distinta, a favore di una migliore pulizia e leggibilità.

 

In definitiva, il restyling della grafica Viaggi Granturismo è stata un’operazione molto delicata, che ha mantenuto inalterati i colori storici dando all’immagine aziendale quel tocco moderno desiderato dal Cliente.

 

Vuoi rinnovare la tua grafica aziendale?

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO GRATUITO

Il Cityliner è Coach of the Year 2022: 5 grafiche Pico

Il Cityliner è Coach of the Year 2022: 5 grafiche Pico

È ufficiale: il pullman del 2022 è il Neoplan Cityliner.

Chi lo ha deciso? La giuria del premio Coach of the Year, che da oltre 30 anni rappresenta il più importante premio internazionale nel settore degli autobus.

Qual è il motivo di questa scelta? Come ha affermato il presidente della giuria Tom Terjesen, il Neoplan Cityliner “ha ispirato con il suo stile di guida economico, ma allo stesso tempo potente e dinamico".

Se vuoi approfondire le ragioni più tecniche che hanno portato il Cityliner a diventare Coach of the Year 2022, ti rimandiamo a questo articolo di Man Truck & Bus.

Data l’importanza di questo evento, non potevamo non festeggiarlo anche noi. E lo facciamo naturalmente in stile Pico: con 5 grafiche preziose che esaltano la bellezza e l’eleganza del Cityliner.

Come sempre, le grafiche che vedi non sono in ordine di bellezza ma in ordine alfabetico.

 

Indice dell'articolo

 

 

Dinamismo e sfumatura: il Cityliner di Depalma

 

Cityliner Depalma grafica by Pico Incentive

 

Il Cityliner di Depalma ha il fondo bianco e presenta una grafica basata sul concetto di sfumatura.

Se guardi la foto, nella parte alta della fiancata noterai una striscia di colore che sfuma gradualmente dal bianco del fondo all’oro, passando per il grigio fino al nero.

Noterai anche che sulla striscia di colore ci sono delle righe, che diventano più visibili a mano a mano che la sfumatura si fa più scura.

Il logo di Depalma ha un font caratterizzato da forme tondeggianti, che da un lato conferiscono un senso di protezione e sicurezza, e dall’altro un senso di dinamismo, in quanto le lettere tonde assomigliano a delle piste da corsa.

Insomma, il Cityliner di Depalma sembra presentarsi così: “Prego, accomodatevi: sarà un viaggio sicuro, all’insegna del comfort e della sicurezza, senza però rinunciare alla grinta”.

 

Eleganza in nero: il Cityliner di Guzzetti

 

Cityliner Guzzetti grafica by Pico Incentive

 

Il Cityliner di Guzzetti punta tutto sull'eleganza, suggerita dal fondo nero e dai toni di grigio di marchio e logo.

Il motivo circolare che racchiude il marchio ricorda le increspature dell'acqua quando si lancia un sasso in un lago.

Oppure, se sei un appassionato di musica, potresti vedere nel disegno circolare un vinile in riproduzione sul giradischi.

A te il giudizio. In fin dei conti, una grafica bus ben studiata è (come) un’opera d’arte: ognuno ci vede quello che vuole, in base alla sua sensibilità e alla sua fantasia.

Un’ultima cosa. Guzzetti Autolinee ha sede a Sersale (provincia di Catanzaro). In questo paese si trova la riserva naturale Valli Cupe, caratterizzata da canyon, gole e anfratti scavati dagli agenti atmosferici, “in cui la luce si cela, suscitando intense emozioni nei visitatori” (vedi sito della riserva).

Il fondo nero del veicolo di Guzzetti potrebbe ricordare anche il nome di questo parco. Non credi?

 

“Una mela al giorno…”: il Cityliner di Martin

 

Cityliner Martin grafica by Pico Incentive

 

Come abbiamo detto più volte, una grafica bus serve anche a comunicare l’identità territoriale di un’azienda.

La grafica di Martin è caratterizzata da una mela, accanto a una buccia arrotolata.

Questo frutto è senza dubbio uno dei simboli più famosi dell’Alto Adige. Chi non conosce infatti le gustose e croccanti mele IGP del Südtirol?

Guarda a caso, l’Alto Adige è proprio la regione dove ha sede Martin.

Non solo. Se guardi meglio la mela, ti accorgerai che su di essa è raffigurata una parte dell’Europa, con l’Italia al centro.

La grafica di Martin, quindi, vuole comunicare sia il profondo legame dell’azienda col proprio territorio, sia la sua vocazione per i viaggi nazionali e internazionali.

 

Tradizione e fashion: il Cityliner di Mascaretti

 

Cityliner Mascaretti grafica by Pico Incentive

 

La prima cosa che viene in mente vedendo il Cityliner di Mascaretti è: “Fashion”.

Prima abbiamo detto che la grafica di Martin ha una forte componente territoriale. Ebbene, quella di Mascaretti non è certo da meno.

Tutti i veicoli di questa azienda, infatti, sono accomunati dalla presenza di cavalli. Le loro sagome si ispirano ai due monumenti equestri di piazza Cavalli, il cuore di Piacenza, la città di Mascaretti.

Le due statue raffigurano Alessandro e Ranuccio Farnese, ovvero il terzo e il quarto duca di Piacenza e Parma. Questi due monumenti sono annoverati tra i capolavori dell’arte barocca e sono stati realizzati all’inizio del’600 da Mochi da Montevarchi.

L'effetto maculato, invece, che caratterizza la parte anteriore del Cityliner di Mascaretti, conferisce al veicolo un tocco fashion e inusuale, per un pullman che non passa di certo inosservato.

 

“Spiegate le vele!”: il Cityliner di Peschiera

 

Cityliner Peschiera grafica by Pico Incentive

 

“Spiegate le vele, marinai!” Non ti sembra di sentire queste parole guardando questo Cityliner?

Peschiera ha voluto personalizzare la sua flotta decorando ogni pullman con l’immagine di una barca.

Sulla fiancata di questo Cityliner, ad esempio, è raffigurato un veliero e i marinai a bordo stanno issando lo spinnaker, la vela portante.

In fin dei conti, l’azienda ha sede a Peschiera del Garda. Quale modo migliore di caratterizzare la propria flotta?

 


 

In questo articolo abbiamo visto 5 Cityliner, tutti caratterizzati da una grafica unica ben riconoscibile e da un forte potere comunicativo.

Un omaggio che noi di Pico Incentive abbiamo voluto rendere al Neoplan Cityliner, nominato Coach of the Year del 2022.

Vuoi restare aggiornato sul mondo Pico e sulle nostre grafiche?

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER

Grafica bus e comunicazione: il caso Fiore

Grafica bus e comunicazione: il caso Fiore

Se operi nell’ambito del noleggio bus e trasporto passeggeri, sai benissimo che in questo settore vigono due regole fondamentali: darsi un'identità precisa e distinguersi dai concorrenti.

Gli elementi alla base dell’identità di un’azienda sono in genere il nome e il suo territorio di origine.

Una volta definiti, questi elementi vanno ovviamente comunicati ai potenziali clienti

In che modo? La risposta è semplice: dotando la tua flotta di una grafica unica che ti permetta di essere sempre riconoscibile e che sappia comunicare in modo immediato l'identità profonda della tua azienda.

Noi di Pico Incentive personalizziamo le flotte dei nostri clienti da più di 30 anni.

Grazie a questa esperienza, oggi vogliamo parlarti di quello che consideriamo un caso esemplare di grafica bus e comunicazione: la flotta di Fiore Viaggi.

 

“Per fare un’azienda ci vuole un Fiore”

 

Per spiegare l’identità di Fiore Viaggi possiamo ricordare la famosa canzone “Ci vuole un fiore” di Sergio Endrigo. Se vuoi, puoi ascoltarla a questo link.

Qual è il senso della canzone? Alla base di qualcosa c’è sempre qualcos’altro: per un albero, per il legno o per una casa, tutto prende origine da un fiore.

Anche per Fiore Viaggi tutto ha avuto origine da un "fiore". La società, infatti, porta il nome di Giuseppe Fiore, che l’ha fondata nel lontano 1974 ed è gestita oggi dal figlio Angelo.

Ma alla base di questa azienda c’è un altro fiore, anzi, tantissimi fiori. Quelli di Terlizzi, città vicina a Bari in cui ha sede l’azienda, famosa per la coltivazione di fiori, tanto da essere soprannominata “la Sanremo del Sud”.

Ecco quindi spiegata l’identità del brand Fiore Viaggi, che la stessa società ha voluto comunicare rivolgendosi a Pico Incentive. Vediamo il risultato.

 

Una flotta? No… un campo di fiori!

 

L’esigenza del cliente era personalizzare i bus con una grafica d'impatto, che rendesse l’azienda sempre riconoscibile e che garantisse un’immagine coerente all’intera flotta.

Per progettare la grafica, noi di Pico abbiamo concepito la flotta aziendale come un enorme campo di fiori. Ogni pullman doveva diventare un immenso vaso in cui "piantare", per così dire, una determinata varietà di fiore.

Tutto nella grafica di Fiore Viaggi fa riferimento al fiore. Su ogni mezzo, ad esempio, si può notare lo slogan: "La qualità... il nostro fiore all'occhiello" e, nella parte dei vetri, la descrizione di un determinato fiore (per esempio, “Crocus: il fiore dell’Amore”).

Ecco alcuni esempi.

 

Tourismo 16 RHD - Fiore Crocus

Famoso per lo zafferano, il Crocus è il fiore con cui abbiamo personalizzato un Tourismo 16 RHD

Secondo la mitologia greca, i filamenti di questo fiore al centro della corolla simboleggiano il legame d'amore che univa la ninfa Smilax e il giovane Krokos, morto prematuramente.

Gli dei allora, impietositi, trasformarono la ninfa in salsapariglia e il giovane in crocus, per fare in modo che i due amanti potessero vivere uno accanto all'altra.

 

S 416 GT HD - Fiore Frangipane


Abbiamo decorato un S 416 GT HD con il Frangipane, un fiore che in Oriente è noto come "fiore del tempio", in quanto veniva piantato appunto in prossimità di templi e tombe.

 

Tourismo 15 RHD - Fiore Orchidea

 Per un Tourismo 15 RHD abbiamo personalizzato la livrea con l'Orchidea, fiore che fin dai tempi antichi era considerato simbolo di armonia e perfezione.

 

In conclusione, possiamo dire che Fiore Viaggi rappresenta un vero e proprio modello di riferimento per la grafica bus.

Infatti, l'idea di personalizzare ogni mezzo con una grafica sempre diversa ma con lo stesso soggetto (il fiore):

- dona alla flotta aziendale un'immagine dinamica e coerentepermettendo di distinguersi dalla concorrenza

comunica ai clienti l'identità del brand (nome e territorio di origine).

 

È proprio il caso di dirlo: alla grafica di Fiore Viaggi non manca nulla. Forse, solo il profumo...

Vuoi personalizzare la tua flotta per farti riconoscere dai clienti e distinguerti dai concorrenti? 

 

CONTATTACI PER UNO STUDIO GRAFICO

La collaborazione con Man Italia per l’adattamento grafico della flotta Itabus

La collaborazione con Man Italia per l’adattamento grafico della flotta Itabus

Con grande piacere e soddisfazione, possiamo finalmente svelarvi il lavoro che abbiamo svolto per Itabus. La nuova azienda di trasporto su strada, tutta italiana, che mira a diventare presto leader nel settore.

La sfida era preparare il progetto grafico alla stampa, con riferimento alle macchine della flotta (Man R10 e Neoplan Skyliner P06), scegliendo inoltre i materiali più adatti per eseguire il bus wrapping.

 

Indice dell'articolo

 

La grafica bus come veicolo della brand identity aziendale

 

Abbiamo più volte sottolineato come in una realtà caratterizzata dalla competizione sia fondamentale distinguersi dalla concorrenza.

Per farlo, una compagnia di trasporto passeggeri deve fare leva innanzitutto sul potere comunicativo della sua grafica.

Il bus wrapping, infatti, gioca un ruolo chiave ai fini dell’identità aziendale.

Un graphic design ben studiato fa sì che nella mente dei potenziali clienti si instauri un'associazione immediata tra l'immagine del mezzo e l'impresa di riferimento.

Non solo. Oltre a veicolare l’identità aziendale, la grafica bus determina anche una percezione ben precisa della qualità del servizio offerto da una compagnia.

 

Livrea Itabus: esempio perfetto di grafica bus

 



La livrea Itabus è stata progettata dall’Arch. Giacomo Sicuro e dal Designer Andrea Belotti di OIL Design Lab, in sinergia con la stessa azienda Itabus, in un continuo scambio di idee e proposte creative.

Quella di Itabus è un esempio perfetto di come dovrebbe essere una grafica bus.

Originale e riconoscibile a prima vista, si stampa negli occhi e nella mente di chi la vede per non essere dimenticata.

Il colore rosso fiammante, il nero elegante e l'inconfondibile baffo argentato che delinea la sagoma di un cavallo sono tutti elementi che denotano uno studio grafico sapiente, in cui nulla è stato lasciato al caso.

Nel suo insieme, la grafica Itabus veicola un'identità aziendale ben precisa: un forte dinamismo e l’eleganza tipica di un servizio di trasporto premium.

 

Il lavoro di Pico Incentive per Itabus

 

Itabus ha scelto la concessionaria Man di Roma come fornitore delle macchine e polo logistico delle operazioni.

A sua volta, Man Italia ci ha incaricato di preparare il progetto grafico Itabus alla stampa sulla base della flotta aziendale: Man R10 e Neoplan Skyliner P06.

La sfida principale era trasformare il colore rosso Ral in colore di stampa.

Per riuscirci abbiamo eseguito 6 diversi mockup grafici dal vivo, sotto la supervisione dello stesso dottor Belotti. Mentre i primi mockup tendevano a una tonalità più bordeaux, quelli successivi avevano un tono più acceso, fino al rosso fiammante della versione definitiva.

Oltre al wrapping della livrea dei bus, abbiamo realizzato anche i mockup degli interni, curando infine la personalizzazione di paretine e tavolini.

 

Quello svolto per Itabus è stato un lavoro tanto complesso quanto appagante. Una collaborazione prestigiosa, che conferma la bontà del lavoro di Pico Incentive e tutta la qualità del Made in Italy.

 

SCOPRI ALTRE NEWS

Bustatuario F.lli Verona: un perfetto esempio di “mucca viola”

Bustatuario F.lli Verona: un perfetto esempio di “mucca viola”

La linea “Bustatuario” di Fratelli Verona rappresenta senza dubbio uno degli esempi di grafica bus più particolari e meglio riusciti.

Si riconosce a prima vista e rappresenta un caso unico nel suo genere. Per questo motivo, usando un'espressione tipica del marketing, possiamo definirla una "mucca viola".

Nel 2022 la linea si arricchisce con un Setra 515 HDH, caratterizzato dall’iconico fondo marmoreo e il gruppo scultoreo di Adone e Venere di Antonio Canova.

In questo articolo vediamo insieme:

  • il lavoro che ha portato alla realizzazione di questo bus wrapping;
  • l’importanza della grafica per distinguersi dalla concorrenza;
  • perché la linea Bustatuario di Fratelli Verona rappresenta un modello di riferimento per la grafica bus.

 

La grafica come mezzo distintivo della flotta

 

Come sai, una compagnia di viaggi e/o di autonoleggio opera in un settore caratterizzato da una forte concorrenza. Da qui deriva l'esigenza di rendersi visibili e distinguersi il più possibile dalla massa.

Il modo migliore per farlo è affidarsi al potere comunicativo della grafica.

Pensa un attimo alle dimensioni dei tuoi veicoli: sarebbe un vero peccato non sfruttare tutti quei metri per far conoscere il nome della tua azienda e i suoi valori, non credi?

Una grafica studiata a regola d’arte, poi, fa sì che nella mente dei clienti si crei un'associazione immediata tra l'immagine di un mezzo e una determinata compagnia.

Non solo. Oltre a comunicare l’identità aziendale, il bus wrapping determina anche una percezione ben precisa della qualità del servizio offerto.

In sostanza, una grafica ben studiata ti consente di:

  • rendere i tuoi mezzi unici e ben riconoscibili
  • distinguerti dai concorrenti
  • comunicare ai clienti l'immagine della tua azienda e i suoi valori.

 

Una grafica ben studiata per “farsi notare in un mondo tutto marrone”

 

All’inizio dell’articolo, abbiamo detto che la linea “Bustatuario” di Fratelli Verona rappresenta un esempio perfetto di grafica bus. Il motivo? È presto detto.

Hai mai sentito parlare di "mucca viola"? Il nome fa sorridere, ma si tratta di un concetto fondamentale alla base del marketing, teorizzato da Seth Godin.

Nel suo libro, intitolato appunto “La mucca viola”, lo scrittore americano paragona molte aziende a delle mucche normali, di colore marrone.

Queste aziende sono tutte quelle che non hanno una caratteristica che le differenzi dalle altre e quindi appaiono uguali agli occhi dei potenziali clienti.

Per avere successo, invece, un'azienda deve trovare qualcosa che la renda unica, stra-ordinaria, diversa da tutte le altre.

Usando le parole di Godin, un’impresa deve offrire o avere qualcosa che le altre non hanno "per farsi notare in un mondo tutto marrone".

Per avere successo, quindi, un’azienda deve essere una mucca viola.

Ammettilo: in un campo con cento mucche marroni e una sola mucca viola anche tu guarderesti quest’ultima, vero?

Nell’ambito delle compagnie di viaggi e/o autonoleggio, uno degli elementi che fanno una "mucca viola" è una grafica ben studiata.

Proprio come per la linea "Bustatuario" di Fratelli Verona, una serie di bus gran turismo perfettamente riconoscibile e, soprattutto, unica nel suo genere.

 

Bustatuario Fratelli Verona: esempio perfetto di grafica bus

Fratelli Verona è un nostro storico cliente che ha sede a Pietrasanta, in provincia di Lucca.

Per differenziarsi dai concorrenti, questa azienda ha voluto personalizzare la propria flotta con il simbolo che meglio rappresenta i luoghi in cui opera: il marmo.

Le terre in cui da sempre è attivo sono infatti quelle di Carrara, note per il pregiato Statuario: un marmo famoso per essere quello su cui Michelangelo scolpì il suo David. Non a caso, la grafica di uno dei bus di Fratelli Verona presenta proprio il David del Buonarroti.

Oltre che per differenziarsi dalla concorrenza, l’idea di personalizzare la flotta con un effetto marmo ha anche lo scopo di suggerire l'alta qualità del servizio offerto.

Il marmo, infatti, è uno dei materiali più pregiati ed è da sempre associato a un’idea di nobiltà e purezza. Viene quindi istintivo associare la vista del Bustatuario a un servizio di qualità premium.

Nel caso di Fratelli Verona, il pullman si configura quindi come un enorme blocco di marmo da scolpire, per ricavare le forme di alcune delle sculture più belle al mondo.

Dopo avere personalizzato un S 531 DT con il David di Michelangelo e un S 516 HDH con le Tre Grazie di Canova, è giunta la volta di graficare un S 515 HDH.

La scelta di Pico Incentive è ricaduta su Adone e Venere, altra celebre scultura di Antonio Canova in cui i due amanti sono raffigurati in un momento di profonda intimità e con le labbra socchiuse si guardano dolcemente negli occhi.

In conclusione, la linea “Bustatuario” di Fratelli Verona rappresenta un caso unico nel suo genere, una vera e propria “mucca viola”, capace di distinguersi dalla concorrenza. In che modo? Facendo della grafica il mezzo su cui fondare l'identità della propria azienda.

—-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Vuoi anche tu differenziarti dalla concorrenza e farti notare dai clienti?

CONTATTACI PER GRAFICARE IL TUO MEZZO

Image

Indirizzo

PICO INCENTIVE S.r.l.
Via F. Malavolti, 55 - 41122 - Modena

Contattaci

Tel. 059 253943
Mail info@picoincentive.it

Privacy e Cookie Policy